Home » Economia »

Standard & Poor’s taglia il rating sul debito di Francia e Austria – La situazione dei mercati finanziari

 

Standard & Poor’s taglierà il rating sul debito di alcuni Paesi dell’Eurozona. Secondo fonti trapelate nel pomeriggio l’agenzia Standard & Poor’s annuncerà in serata il downgrade di Francia, Spagna, Italia, Portogallo e Austria. Per la Francia e Austria significherebbe perdere la tripla A, mentre sono state messe sotto osservazione Germania, Olanda e Lussemburgo e anche per queste potrebbe essere in futuro un giudizio negativo. Dopo poco la notizie gli indici europei sono totalmente crollati ed in chiusura Piazza Affari chiude in ribasso di 1,20 punti percentuali, Francoforte cede lo 0,58%, Parigi chiude in leggero ribasso a 0,11%, mentre chiude positiva la borsa di Madrid +0,28%. Nonostante il ribasso, continua il buon momento dei titoli di stato, infatti l’asta italiana ha assegnato 4,75 Mld di Btp, anche se per alcuni esperti l’asta non è del tutto entusiasmante. Dopo i rumors di Standard & Poor’s, la moneta unica europea è letteralmente crollata, da 1,286 a 1,2671 dollari. Ad aggravare la situazione ci ha pensato la Grecia che ha annunciato la sospensione delle trattative sul riscadenza mento del debito dopo che il portavoce dell’Istituto per la finanza internazionale Frank Vogl ha annunciato che Atene, “nonostante gli sforzi della leadership, non ha prodotto una risposta costruttiva consolidata di tutte le parti in coerenza con l’accordo di ottobre sullo scambio volontario di debito sovrano”. Il weekend che ci aspetta sarà molto importante per capire se verranno spalancate le porte per nuovi ribassi o se potrà continuare questo trend positivo. Adesso per il FTSE Mib sarà importante mantenere zona 15.000,00 punti e non oltrepassare i 14.800,00 punti che potrebbe riaprire la strada a nuove vendite e tornare al supporto di 14.400,00 punti

 
 
 

0 Commenti

You can be the first one to leave a comment.

 
 

Lascia un commento