Economia

Sembra vicinissimo l’accordo tra Grecia e creditori!

Rialzo di oltre 1,38% grazie all’avvicinamento dell’accordo con i privati per la ristrutturazione del debito, infatti i grandi creditori e il governo sarebbero riusciti a trovare un accordo dopo le ultime notizie di un possibile default delle scorse settimane. I privati saranno “costretti” ad accettare (si spera) i propri titoli con ulteriori bond dalla scadenza più lunga e dal valore dimezzato. Ancora l’accordo definitivo non sembra esserci, dato che il punto determinante sono i tassi di interesse; infatti proprio il governo offre il 4% rispetto al 5% dei creditori. L’accordo dovrebbe essere definito già entro il 23 gennaio. Ma attenzione, se l’accordo non dovesse aver termine, la Grecia rischia di non riuscir a rimborsare gli oltre 14 miliardi in scadenza a Marzo. Di certo se dovesse esserci il fallimento (anche se per noi è già fallita da tempo), in Europa si scatenerebbe degli eventi a catena disastrosi che porterebbe al default di paesi già compromessi come la nostra Italia, Portogallo, Spagna e così via.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.