Home » Economia »

Piazza Affari chiude debole: crollo Telecom, sprint Stm

 

I mercati finanziari continuano la fase laterale, aspettando quindi un uscita dal canale sia al ribasso che al rialzo. Dicembre per la Borsa, è sempre stato un mese di “rally”, questo potrebbe essere anche facilitato dall’accordo di questa notte per la tranche di aiuti alla Grecia per circa 44 miliardi di Euro come anticipato ieri. Ma oggi per Piazza Affari è stata una giornata altalenante, soprattutto dopo le stime pessimistiche dell’Ocse, in cui han mandato la Borsa Italiana ai minimi Intraday. Il Ftse Mib nel finale vede diverse coperture short aperte in giornata, chiudendo a quota 14479,81 in ribasso di 0,26 punti percentuali. Fanalino di coda per il Mib, è Telecom Italia in ribasso di oltre 3,23 punti percentuali, seguita da Exor -1,66% e Mediaset -1,47 (dopo la partenza razzo di questa mattina). Bene invece  Stmicroeletronics in rialzo di 2,14%, seguita da Finmeccanica +1,78%. Male il settore finanziario. L’accordo di questa notte tra Eurogruppo e Fmi sulla Grecia ha fatto volare l’Euro, per poi dopo rifiatare. Lo YEN continua il suo leggero recupero dopo diverse sedute di storno, che continui ad essere la valuta “rifugio”? Bene oggi diversi dati macro americani, aspettando anche quello importante di domani riguardo le vendite delle nuove abitazioni. Ma già da domani dovremmo percepire come sarà il risultato di Giovedì sul Pil americano.

 
 
 

0 Commenti

You can be the first one to leave a comment.

 
 

Lascia un commento