Disastro Milan, pronto Inzaghi?

 

Una crisi nera per il Milan, dopo la partenza da dimenticare del 2012 si pensava che quest’anno sarebbe stato diverso ed invece torniamo a parlare della crisi dei Rossoneri. L’Ambiente si sta scaldando, le tensioni stanno aumentando e non possiamo non pensare ad un cambio nella panchina del Milan. Il Milan è già fuori dalla lotta per lo scudetto, 4 sconfitte e solo 3 partite vinte in nove partite. Un ritmo da sotto metà classifica. Allegri purtroppo non può fare più di così. La difesa del Milan ogni anno non viene migliorata anche perché di soldi non c’è né. Centrocampo e Attacco sicuramente di qualità, ma sicuramente non per vincere uno scudetto. Kakà, inutile girarsi intorno non è quello del Pallone d’Oro. E Matri non è sicuramente un candidato. Balotelli potrebbe essere l’unico in grado di risolvere o meglio, limitare i problemi rossoneri, ma inutile girarsi intorno. Non è Ibra. Intanto Pippo Inzaghi comincia a sentire sempre più odore di panettone, mentre per Allegri si avvicina il momento dell’addio (Nazionale?). Tra due giorni, arriva la Lazio, ultima chiamata?

 
 
 

0 Commenti

You can be the first one to leave a comment.

 
 

Lascia un commento