Home » Economia »

Disastro a Piazza Affari, trainata al ribasso dal settore creditizio

 

Pessimo giovedì per le borse europee con maglia nera Piazza Affari. Milano chiude in pesante negativo trainato dal comparto bancario, in primis con la caduta di Unicredit che ha chiuso la seduta con -17,27% a quota 4,48€. Non meglio per l’altra Big Intesa San Paolo che chiude in negativo di 7,33 punti percentuali a quota 1,189€ rompendo così quota 1,20. La Banca Pop. di Milano chiude a -10,74%, Banco di Sardegna a -10,27%, Medio Banca a -6,29%, Mediolanum a -6,64%, Mps a -8,55%. Malissimo anche per Geox che chiude la seduta a 2,11 perdendo il 5,80%, insieme a Finmeccanica che si ferma a quota 2,774, -4,80%. Molto bene Fiat che chiude +3,57% assestandosi a quota 3,888€. Le altre borse europee: L’Ibex di Madrid ha perso il 2,94% a 8.329,00, il CAC di Parigi l’1,53% a 3.144 punti, Londra lo 0,78% a 5.624 punti e il Dax di Francoforte lo 0,25% a 6.095 punti. Per Wall Street dopo la chiusura dell’Europa cerca di riprendersi, pertanto il Dow Jones segna un leggero ribasso di 0,35%, mentre il Nasdaq guadagna lo 0,16%. Per Unicredit dopo l’annuncio dei termini dell’aumento di capitale da 7,5 miliardi di euro ha perso in soli due giorni oltre il 29%, bruciando oltre 3,5 miliardi di capitalizzazione.

 
 
 

0 Commenti

You can be the first one to leave a comment.

 
 

Lascia un commento