Home » Economia »

Che cosa prevedono le semplificazioni del governo Monti

 

Continua la sua marcia il governo Monti, senza guardare in faccia nessuno, sta compiendo tutte quelle cose che non è riuscito agl’ultimi governi. Infatti proprio ieri il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge dove racchiude tutte le norme di semplificazione, per rilanciare la crescita economica.Da ora in poi sarà possibile fare direttamente online il cambio di residenza con effetti  immediati a partire dalla sua richiesta. Stesso criterio si applicherà a diverse altre operazioni, sempre allo scopo di fornire al cittadino servizi e risposte in tempi brevi e certi. I certificati anagrafici, l’iscrizione nelle liste elettorali, la trascrizione degli atti di stato civile si potranno richiedere online e ritirare rapidamente. La scadenza dei documenti d’identità sarà fatta coincidere col giorno del compleanno di ciascuno, così da evitare dimenticanze. La “Social card”, la tessera ricaricabile ideata dal governo Berlusconi, verrà rilanciata dopo una serie di verifiche, innanzitutto nei comuni con più di 250 mila abitanti: gli enti erogatori di servizi sociali e l’INPS si scambieranno dati così da individuare gli abusi. Riduzione del numero di controlli e verifiche per aprire un’impresa: le procedure semplificate partono subito e saranno sottoposte a un anno di sperimentazione. Gli imprenditori avranno poi accesso a una serie di banche dati per acquisire informazioni sul loro lavoro e sui servizi del comune. Semplificate e razionalizzate anche le norme per l’accesso delle imprese agli appalti pubblici, che oggi costringono le aziende a presentare più volte le stesse documentazioni. Le amministrazioni avranno l’opportunità di consultare il fascicolo elettronico di ciascuna impresa ed effettuare i controlli necessari. Semplificate le assunzioni di lavoratori extracomunitari. Viene eliminato l’obbligo di chiusura domenicale e festiva per i panifici. Inoltre, per le università dall’anno accademico 2013-2014 la verbalizzazione e la registrazione degli esami universitari avverranno soltanto online. Il sistema di valutazione viene potenziato e semplificato. Il nuovo decreto legge stabilisce l’insediamento di una “regia” (ministero dello Sviluppo Economico), che coordini tutte le istituzioni coinvolte nei lavori necessari al raggiungimento degli obiettivi.

 
 
 

0 Commenti

You can be the first one to leave a comment.

 
 

Lascia un commento