Home » Economia »

Cameron dice no alla Tobin Tax

 

Chissà come mai, il presidente Cameron ha escluso di prendere “solo in considerazione l’ipotesi di inserire una tassa per le transazioni finanziarie in un momento come questo dell’economia mondiale.” Proprio per questo la Gran Bretagna comincerà una difficile sfida per tutelare i suoi speculatori, infatti proprio gli inglesi sono ben noti per le loro continue speculazioni nei mercati finanziari e con una Tobin Tax vedrebbero decisamente ridursi le loro entrate. Secondo Cameron in Europa, la Tobin tax potrebbe avere effetti drastici, come la riduzione del Pil di oltre duecento miliardi di euro. La Banca centrale Europea, inoltre, non sta facendo molto per allentare la crisi in Europa, queste le parole di Cameron, che continua, “Per l’Europa è arrivato il momento di tirare fuori gli attributi per far fronte alla situazione economica europea”, concludendo che servono decisioni rapide per uscire dalla crisi.

 
 
 

0 Commenti

You can be the first one to leave a comment.

 
 

Lascia un commento