Home » Economia »

Aiuti Grecia: la strada deve essere quella del Buyback

 

Sta per iniziare una delle settimane più complicate degli ultimi mesi. Dopo giorni positivi torna il chiaro scuro in Europa: prima il fallimento del vertice sul bilancio 2014-2020 e adesso un nuovo grattacapo per i leader europei sul fronte greco. Sembra ormai vicino un nuovo slittamento dell’accordo sul salvataggio della Grecia. I ministri delle finanze chiedono una riunione straordinaria per trovare una veloce intesa nella tranche di aiuti di 44 miliardi di euro. Sembra però assurdo continuare a dare aiuti ad un Paese, fallito da tempo, in cui il differenziale sull’obiettivo da raggiungere e le stime ad oggi viaggia sui 5/6 punti percentuali di differenza. Anche il Fondo monetario internazionale crede che l’obiettivo del debito al 124% nel 2020 non sarà raggiunto. La strada giusta può essere un buyback, oltre chiaramente alle misure ancor più restringenti sul Popolo, così da poter permettere alla Grecia di ricomprarsi i suoi titoli di stato nettamente scontanti e ridurre il debito pubblico oltre il 10%. Tuttavia comincia a circolare la voce su un possibile slittamento della decisione al 3 dicembre.

 
 
 

0 Commenti

You can be the first one to leave a comment.

 
 

Lascia un commento